Il Decreto Legge n. 76 del 16/07/2020 prevede che il professionista che non comunica al proprio Ordine di appartenenza il suo indirizzo PEC incorre nella sospensione dall’Albo fino a quando non vi provvede.

L’Omceo di Ancona SOLLECITA NUOVAMENTE TUTTI I PROPRI ISCRITTI CHE ANCORA NON ABBIANO ATTIVATO UNA PEC A FARLO IL PRIMA POSSIBILE per evitare conseguenze pregiudizievoli.

Si ricorda che per attivare la PEC è possibile fruire A TITOLO GRATUITO del servizio messo a disposizione dall'Ordine in convenzione con la Società Namirial - tel.0714603800, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se invece l’iscritto ha attivato la PEC con un altro gestore, deve comunicarlo all'Ordine via PEC a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Il Ministero della Giustizia con proprio parere del settembre scorso ha evidenziato la natura amministrativa del procedimento di sospensione da parte del Consiglio Direttivo “rappresentando la comunicazione del domicilio digitale una sorta di precondizione normativa per la possibilità di esercitare legittimamente una professione regolamentata dall’Ordinamento”.

                                                                                                          Il Presidente

                                                                                                 Dott. Fulvio Borromei

Coloro che attivano o hanno già attivato la PEC tramite la Namirial in quanto nostri iscritti, non occorre che la comunichino, in quanto provvederà l'Ordine ad esportarle periodicamente dal gestore.